5 episodi di The Cleveland Show che meritano di essere visti

5 episodi di “The Cleveland Show” che meritano di essere visti

In generale, The Cleveland Show non ha mai ottenuto molto rispetto. Mentre I Griffin e American Dad hanno ottenuto un forte seguito, la terza serie animata di Seth MacFarlane è divenuta presto la “pecora nera”, motivo per cui è stata cancellata nel 2013, dopo quattro stagioni in onda.

Una delle principali ragioni per cui The Cleveland Show non ha decollato è che ha avuto un avvio molto difficile. Nella prima stagione sembrava una serie senza una direzione precisa, un progetto inutile che esisteva solo per il gusto di farlo. Ma verso la fine della seconda stagione, ha trovato il suo equilibrio e ha prodotto molti episodi solidi fino alla fine. Purtroppo, a quel punto, quasi tutti erano convinti che The Cleveland Show non fosse valido, quindi poche persone si sintonizzavano per seguirlo in TV. Ma da quando è disponibile in streaming su Disney+, c’è ampiamente l’opportunità di riavvicinarsi a questo tristemente sottovalutato show. Questi cinque episodi in particolare dimostrano che la serie TV era molto meglio di quanto si potesse pensare.

La battaglia di Stoolbend (The Blue, The Gray and The Brown)

Stagione 2, Episodio 15

La battaglia di Stoolbend (The Blue, The Gray and The Brown)
La battaglia di Stoolbend (The Blue, The Gray and The Brown).

Trasmesso verso la fine della seconda stagione, questo episodio è stato un forte indicatore che lo spettacolo stava migliorando. Dopo che Cleveland salva il cinema della città con la sua canzone “cracker-ass” (come la descrive Donna), viene incaricato di salvare un parco dalla demolizione. Sfortunatamente, Cleveland è stato ingannato; il parco era intitolato a un proprietario di schiavi virulentemente razzista, che per caso è il trisnonno dell’uomo che ha incaricato Cleveland del lavoro. Sentendosi tradito, Cleveland giura vendetta e la ottiene sconfiggendolo in una rievocazione della Guerra Civile. Questo è stato un episodio divertente che ha fatto un ottimo lavoro nel prendere in giro l’idea di preservare il razzismo sotto il vessillo della storia o del patrimonio, soprattutto attraverso la canzone della città (“Oh Stoolbend / My Stoolbend / più bianco della panna montata / giuriamo orgogliosamente di non avere mai / una buona squadra di basket!”).

Un giro per il campus (B.M.O.C.)

Stagione 3, Episodio 18

Un giro per il campus (B.M.O.C.)
Un giro per il campus (B.M.O.C.).

Roberta è sempre stata il personaggio più sottovalutato in questa serie. Tutto quello che sapevamo di lei era che frequentava Federline e il suo obiettivo nella vita era diventare famosa senza motivo. Ma in questo episodio, la vediamo sviluppare effettivamente un po’ di ambizione, mentre va in un viaggio universitario di fine settimana con Cleveland. Nel frattempo, Cleveland è disperato di rivivere i suoi vecchi giorni di gloria universitaria e rischia di rovinare tutto nel processo. In questo episodio impariamo un po’ di più su ogni personaggio e finalmente vediamo Cleveland e Roberta legare un po’ di più. Se la mancanza di sviluppo dei personaggi nei primi anni ti ha infastidito, questo episodio è molto raccomandato.

Un roditore (A Rodent Like This)

Stagione 4, Episodio 13

Un roditore (A Rodent Like This)
Un roditore (A Rodent Like This).

Quando un topo terrorizza la casa dei Brown, Cleveland ha la responsabilità di ucciderlo, mentre il resto della famiglia rimane dalla mamma di Donna. Naturalmente, Cleveland finisce per prendere in simpatia il roditore e si rende conto di avere la casa tutta per sé per tutto il tempo che vuole, dato che tutti gli altri ne hanno paura. Ovviamente, tutto questo si rivolta contro quando il topo diventa rabbioso e finisce per attaccare Cleveland e Donna. Questo episodio funziona perché si può capire perché Cleveland decida di accogliere il topo e prendersi una pausa dalle sue obbligazioni familiari stressanti; è disonesto, ma ha senso che abbia bisogno di una pausa dai suoi stressanti impegni familiari. Inoltre, le scene di Cleveland che si affeziona al topo sono abbastanza divertenti.

Gastronomia molecolare (Fist and the Furious)

Stagione 5, Episodio 17

Gastronomia molecolare (Fist and the Furious)
Gastronomia molecolare (Fist and the Furious).

Questo è il punto in cui la cancellazione della serie diventa un po’ triste; il Dottor Fist era un personaggio interessante che avrebbe potuto essere ulteriormente sviluppato se lo spettacolo fosse durato più a lungo. Al momento, abbiamo questo grande episodio in cui il povero ragazzo convince Cleveland che potrebbe essere in fin di vita solo per avere qualcuno con cui uscire. Cleveland è inizialmente arrabbiato, ma alla fine prova pietà per lui. Si rende conto che questa è effettivamente una buona opportunità per lui perché la casa del Dottor Fist è bella (“Aspetta, i dottori hanno soldi?”). Le cose prendono una piega oscura quando scopriamo che il Dottor Fist era un medico della mafia (il suo vero nome è Green-Jarvis Ben-Ellis). Alla fine le cose si risolvono e ci rimane l’impressione che il Dottor Fist/Ben-Ellis avrebbe potuto essere un ottimo aggiunta alla cerchia di amici di Cleveland. Purtroppo, a questo punto, c’erano solo pochi episodi rimasti.

Poco duri a morire (Die Semi-Hard)

Stagione 3, Episodio 7

Poco duri a morire (Die Semi-Hard)
Poco duri a morire (Die Semi-Hard).

Se solo questo episodio fosse andato in onda nella prima stagione, questo spettacolo avrebbe potuto avere una possibilità. Una parodia perfetta di Trappola di cristallo (Die Hard) con Cleveland che assume il ruolo di John McClane e Tim l’Orso (naturalmente) che interpreta Hans Gruber. Praticamente ogni scena funziona qui, dalla scena con Rallo come tassista che finge di ascoltare le storie di Cleveland, alla scena finale, dove Cleveland Jr. è l’unico che ha apprezzato la storia (“Ci sarà un seguito?” “Vedremo cosa dice Internet.”). Purtroppo, non c’è mai stato un seguito, e probabilmente non ci sarà mai. Ma io, per uno, avrei voluto vedere questo spettacolo affrontare “Poco duri a morire 2”.

Fonte: UPROXX